GIAPPONE - KIKU SAN La moglie giapponese

2020

Nuovo prodotto

28,90 €iva incl.

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

- +

Il viaggio, prima di essere un'avventura vissuta in concreto, è innanzitutto un'idea intellettuale, una forma di conoscenza, sia interiore che esteriore.

E' sinonimo di curiosità, di desiderio di scoprire il mondo, di attraversamento delle "frontiere" metaforiche o reali che siano.

Non è sempre vero che per "viaggiare" ci si debba muovere fisicamente. Si può andare incontro all'altro, a culture e usanze diverse, a cucine differenti leggendo libri o assaggiando gusti che ci raccontano di altri mondi.

"Dal sapore al sapere" è la nostra linea di scatole da regalo dedicata a tutti coloro che amano il "viaggio" in tutte le sue sfumature.

In un'elegante scatola nera abbiamo raccolto una serie di splendidi libri sull'Oriente accompagnati dalle spezie che si abbinano tradizionalmente alle cucine di quei luoghi.

 

In questo box trovate: il mix di pepe giapponese e il nanami togarashi unitamente al libro"Kiku San la moglie giapponesei".

 

SINOSSI

In questo libro pubblicato nel 1887, Pierre Loti, allora tenente di vascello, narra dell’estate trascorsa a Nagasaki e del suo matrimonio a tempo con la geisha Kiku-San, la signora Crisantemo.

La vicenda autobiografica è il pretesto per descrivere un Giappone che si discosta notevolmente dall’immaginario europeo dell’epoca. Loti osserva e descrive con precisione e delicatezza ambienti e situazioni della vita quotidiana: le feste al tempio, la sua dimora di legno e di carta alle pendici del monte che sovrasta Nagasaki, le case da tè, le corse sui risciò, le donne giapponesi nei loro eleganti kimono, i profumi e i colori dei giardini.

Testo chiave per cogliere l’atteggiamento degli europei di fine Ottocento verso il Giappone, nelle parole dell'autore traspaiono le attitudini tipiche del periodo coloniale: pregiudizi, scoperta dell’alterità, consapevolezza dell’impenetrabilità dei sentimenti degli asiatici, chiusura di fronte a usanze diverse; ma anche fascinazione, ammirazione, volontà di comprendere.

Il libro è stato letto e commentato da Roland Barthes, Henri Michaux e Vincent Van Gogh e ha fornito l’ispirazione a Giacomo Puccini per alcune scene del 1° atto della sua Madame Butterfly.

 

AUTORE

Pierre Loti (Rochefort sur Mer 1850 - Hendaye 1923) Militare di carriera nella Marina francese, fu anche un grande viaggiatore ed avventuriero. Nei 43 anni di Marina militare affiancò un'intensa attività di scrittore di romanzi e libri di viaggio in cui descrive magistralmente la cultura dei numerosi paesi conosciuti in missione (specialmente Medio ed Estremo Oriente).

 

 

Menù