CINA - L'INCANTO DELLA CITTA' PROIBITA

2028

Nuovo prodotto

28,90 €iva incl.

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

- +

Il viaggio, prima di essere un'avventura vissuta in concreto, è innanzitutto un'idea intellettuale, una forma di conoscenza, sia interiore che esteriore.

E' sinonimo di curiosità, di desiderio di scoprire il mondo, di attraversamento delle "frontiere" metaforiche o reali che siano.

Non è sempre vero che per "viaggiare" ci si debba muovere fisicamente. Si può andare incontro all'altro, a culture e usanze diverse, a cucine differenti leggendo libri o assaggiando gusti che ci raccontano di altri mondi.

"Dal sapore al sapere" è la nostra linea di scatole da regalo dedicata a tutti coloro che amano il "viaggio" in tutte le sue sfumature.

In un'elegante scatola nera abbiamo raccolto una serie di splendidi libri sull'Oriente accompagnati dalle spezie che si abbinano tradizionalmente alle cucine di quei luoghi.

 

In questo box trovate: il pepe di szechuan e le 5 spezie cinesi unitamente al libro"FuL'incanto della città proibita".

 

SINOSSI

Pechino, 1911. Durante gli ultimi giorni della dinastia Qing, alla vigilia della Rivoluzione che porrà fine a un impero con oltre duemila anni di storia, il giovane professore belga René Leys, personaggio sfuggente e misterioso, sembra essere testimone delle vicende e degli intrighi che avvengono nelle stanze inaccessibili della Città Proibita.Confidente del defunto Imperatore Guangxu, amico dell’attuale Reggente, agente della polizia segreta e, per di più, amante dell’Imperatrice vedova, la figura di René Leys e la sua vita straordinaria ti offrono a Victor Segalen la possibilità diraccontare ed esprimere il suo personale concetto di esotismo.

Un’opera venata di ironia e leggerezza, che ci consente di penetrare nel cuore della Cina dell'epoca e che oscilla tra il romanzo storico, il poliziesco, lo scritto autobiografico..

 

AUTORE

Victor Segalen (1878-1919) scrittore, poeta, etnografo, archeologo è uno dei grandi intellettuali fuori dai ranghi del Novecento francese. Imbarcato come medico di marina, viaggiò a lungo prima di approdare nel 1909 in Cina, dove soggiornerà a più riprese fino al 191,4 prendendo parte a importanti e avventurose spedizioni archeologiche.

Muore in circostanze misteriose a Huelgoat nel 1919.

La maggior parte dei suoi testi, rimasti inediti in vita, saranno riscoperti e pubblicati a partire dagli anni Cinquanta del Novecento.

Menù